Pannelli Solari

Incentivi Smaltimento Amianto e Eternit

Incentivi Smaltimento Eternit e AmiantoL’Eternit e l’Amianto (in gergo tecnico “asbesto”) sono due sostanze pericolose di cui è vietata la produzione, l’importazione e la commercializzazione in Italia dal 1992 (vedi Legge 257 del 27 marzo 1992).

L’Eternit, che sia il nome dell’azienda produttrice che del prodotto realizzato con una mistura di cemento e fibre di amianto, è stato brevettato a inizio 1900 ed era un materiale molto utilizzato in campo edile.

Quando si è scoperto che le polveri di amianto erano molto dannose e cancerogene, ne è stata vietata la produzione e l’utilizzo.

Sono però ancora molte le coperture in amianto presenti in Italia. Per questo motivo, per agevolarne la rimozione, lo Stato Italiano ha deciso di offrire degli incentivi per la sostituzione delle coperture in eternit e amianto con impianti fotovoltaici.

Incentivi per Smaltimento Eternit e Amianto 2012

Il Quarto Conto Energia, cioè il sistema di incentivi statali per il fotovoltaico attualmente in vigore per il 2012, offre un premio sulla tariffa incentivante di 0,05 euro/kWh per gli impianti fotovoltaici installati in sostituzione di coperture in eternit o comunque contenenti amianto. Il premio non può essere cumulato con altre tipologie di premi previsti dal Conto Energia.


Chi può usufruire degli incentivi fotovoltaici per smaltimento amianto?

Possono usufruire dell’incentivo gli impianti fotovoltaici realizzati su un edificio in sostituzione di coperture di amianto o eternit. L’allegato 2 del DM 05/05/2012 chiarisce cosa si intende per impianto installato su edificio, definendo le seguenti tipologie:

  • Pannelli fotovoltaici installati su tetti piani oppure su coperture con pendenze fino a 5°.
  • Pannelli fotovoltaici installati su tetti a falda
  • Pannelli fotovoltaici installati in modo complanare al piano tangente o ai piani tangenti del tetto
  • Moduli fotovoltaici installati come frangisole.

Non possono quindi usufruire degli incentivi del fotovoltaico per lo smaltimento dell’amianto le tettoie, pergole, le pensiline, le serre, le barriere acustiche e in generale tutte le così dette “strutture temporanee”.

Possono ottenere l’incentivo solo gli impianti entrati in funzione entro il 30 giugno 2012. Inizialmente il DM 05/05/2011 prevedeva invece che potessero ottenere gli incentivi solo gli impianti entrati in esercizio prima della data di entrata in vigore del decreto, cioè il 13/05/2011.